Occasione d’acquisto o “sell in May and go away”?

Risultati immagini per sell in may and go away

Dopo aver attraversato un 2018 difficilissimo per i mercati finanziari, dove l’89% degli asset è stato negativo, cosa che non succedeva dal 1901, abbiamo assistito ad un recupero straordinario nei primi tre mesi del 2019.

Questo recupero è stato talmente importante che mi ha spinto ad avvertire i miei clienti e spiegargli che oggi il mercato è sempre più veloce rispetto al passato e quindi a fine Aprile era meglio ridurre il rischio di portafoglio spostando le percentuali su asset obbligazionari o monetari di emittenti sicuri. Questo perché se dovessimo essere alla fine del ciclo economico, senza un paracadute in caso di crisi, perché in Europa i tassi sono ancora a zero, le obbligazioni a tasso fisso dei grandi Stati Mondiali ritorneranno ad essere beni rifugio. Il motivo di tutto ciò è dovuto al fatto che quando il mercato scende la massa vende le azioni perché ha paura che falliscano le aziende e va a comprare gli Stati, è una regola molto semplice. Sfruttando questa regola è poi facile cogliere le occasioni di mercato, poiché quando i prezzi scendono si può riiniziare a vendere obbligazioni e comprare le azioni a prezzo scontato.

Detto fatto, appena spostato i portafogli, il mercato è sceso, e anche la regola “sell in May and go away” è stata anticipata. Stiamo attraversando un mese di Maggio molto difficile, caratterizzato dalla guerra dei dazi e dall’incertezza politica Europea.


Negli ultimi 30 anni, il rendimento medio dello S&P 500 nei vari mesi dell’anno, ha rispettato la legge “sell in May and go away” cioè il mercato azionario è meglio venderlo a fine Maggio, perché i mesi estivi storicamente sono più volatili e ricomprarlo fra il periodo di Halloween e i Santi. Però questa legge non è sempre così, anche perché in un portafoglio ben diversificato ci sono tanti altri Paesi e settori, quindi quest’anno io ci ho azzeccato perché ho cercato di anticipare il mercato considerando il fatto che secondo me i portafogli avevano corso molto, ma se un normale investitore si atteneva alla regola, andava a vendere a fine Maggio lasciando tanto per strada.

In tutto ciò il mio ruolo è fondamentale per gestire persone che hanno patrimoni importanti, le quali preferiscono vedere oscillare poco il loro portafoglio e gli basta una percentuale di rendimento accettabile ogni anno per rivalutare il denaro rispetto all’inflazione. Il rischio è che con il fai da te si seguano regole standard o si venda troppo tardi perché la nostra mente tende ad essere avida, quindi più guadagna e più vorrebbe guadagnare. Invece bisogna saper essere razionali, ridurre il rischio quando il mercato si alza troppo e aumentarlo quando il mercato si abbassa.

Questa regola la eviterei per chi ha obiettivi temporali molto lunghi, perché gli consiglierei di essere pazienti per aspettare il momento di ribasso per comprare il mercato azionario, per poi tenerlo per 10/15 anni senza toccarlo e fare versamenti aggiuntivi ogni qual volta il mercato scende, proprio come in questo mese di grosse opportunità!

Cosa aspetti ad entrare nel mercato? E’ oggi il momento di comprare il mercato azionario, tenendo però sempre una riserva liquida o obbligazionaria per mediare i prezzi nel caso il mercato scenda ancora.

La libertà finanziaria non la guadagni, la crei.

Edoardo Basaglia

Edoardo Basaglia

Ti piace essere un cliente fra tanti o ti piacerebbe essere IL cliente? Io ti accompagnerò nel cammino verso la gestione e tutela del tuo patrimonio. Accrescerai la tua conoscenza e consapevolezza finanziaria, partiremo dai tuoi obiettivi e pianificheremo la strada migliore per raggiungerli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.