Hai colto le opportunità che il mercato ci sta offrendo?

E’ il momento di sfruttare la discesa

Come possiamo approfittare della discesa dei mercati? Questa è la domanda che dobbiamo farci in questi momenti di volatilità, perché improvvisamente i mercati si tranquillizzeranno e chi non ha sfruttato il momento si morderà le mani.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image.png

Premetto che questa fase di mercato potrebbe risolversi in poco tempo, perché trattasi di un cigno nero (un evento improvviso) che ha destabilizzato le borse, non si tratta di una crisi di sistema.

Il grafico si riferisce alle varie crisi del passato, però, è utile, per capire una questione importante: la discesa può essere violenta, come è successo in passato, ma la ripresa sarà veloce e improvvisa ed è solitamente molto lunga. Possiamo infatti notare la durata media e la gravità delle fasi di ribasso (definite come calo del 10% rispetto al precedente picco di mercato) e di ripresa dal 1929. Storicamente, le fasi di ribasso hanno avuto una durata media di circa 12 mesi e quelle di ripresa di circa 25. In più, il rendimento medio durante una fase di ribasso, è stato pari a -26,8%, ma per quattro volte si sono registrati cali di oltre il 40%. Per contro, il rendimento medio durante una fase di ripresa è stato del 76,6% e per sei volte si è superato il 40%.

Cosa non devi fare

Se hai obiettivi a lungo termine, non devi vendere, perché, se esci dal mercato, non è detto che tu riesca a entrare nel momento giusto. Come si evince dal grafico che segue, se si esce dal mercato durante una crisi e non si rientra prima che si realizzino le successive migliori performance, si commette un danno doppio, perché si perde mentre si vende e non si guadagna quando si acquista.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image.png
Essere fuori dal mercato potrebbe voler dire
perdere un’opportunità. (12/31/2002–12/31/2017)
Fonte: T. Rowe Price; I dati mostrano rendimenti medi annualizzati esclusivamente basati sui movimenti del prezzo e non includono il reinvestimento dei dividendi. Le performance mostrate sono
quelle dell’S&P 500 Stock Index. Questo grafico ha il solo scopo illustrativo. Le performance passate non sono garanzia di risultati futuri.

Sei un Temerario o un Tremebondo?

I Tremebondi, vendono basso e comprano alto, infatti non hanno mai guadagnato con gli investimenti finanziari. Invece i Temerari, sentono lo stomaco che si stringe quando vedono calare il patrimonio, ma resistono e iniziano a comprare quando la discesa inizia ad essere interessante. Come suggerisce il più grande investitore del mondo (Warren Buffet), bisogna comprare azioni quando il mercato scende: https://video.milanofinanza.it/Buffett–azioni-il-migliore-investimento.

La storia insegna

Supponiamo che nel Settembre 2007 avessimo 10.000€ investiti nello S&P500, il 9 Marzo 2009 sarebbero diventati 5.169€. In quel momento di panico totale, dove si pensava finisse il capitalismo, avremmo potuto fare 3 mosse, una di queste sarebbe risultata perdente: vendere.

Le due soluzioni migliori sarebbero state le seguenti:

  • un ulteriore investimento di €10.000 in corrispondenza del punto di minimo del mercato sarebbe stata la strategia di lungo termine migliore; Nel Dicembre del 2017 sarebbero diventati 72.251€.
  • tuttavia, è praticamente impossibile stabilire, in anticipo, il momento esatto in cui il mercato raggiungerà il punto di minimo. Pertanto, la strategia migliore, è quella del piano di accumulo del capitale (“PAC”, Piani di Accumulo del Capitale). In questo esempio, la strategia dei “PAC” ha riportato il secondo risultato migliore (istogramma azzurro).

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-1.png

Soluzioni per sfruttare il momento

  • Investi durante la discesa, comprando una diversificazione di fondi azionari internazionali o indici come lo S&P500, MSCI WORLD, EuroStoxx50. Soluzione migliore se lo shock si rivelerà di breve periodo.
  • Se hai già degli investimenti fai degli aggiuntivi su i comparti azionari che sono scesi di più. Valuta però se questi comparti sono settoriali o geografici, perché se non hanno una diversificazione globale, bisogna valutare il motivo della discesa. Ad esempio il settore potrebbe avere difficoltà future. Soluzione migliore se lo shock si rivelerà di breve periodo.
  • Se hai timore che la discesa continui per molto, avvia un piano di accumulo su un fondo azionario o su un ETF. Soluzione migliore se prevedi che la crisi possa durare a lungo ma vuoi comunque sfruttare il momento.
  • Avvia una conversione programmata, dove per alcuni mesi si possa dare l’ordine di spostare il patrimonio, da comprarti obbligazionari prudenti a comparti azionari diversificati. Soluzione migliore se prevedi che la crisi possa durare a lungo ma vuoi comunque sfruttare il momento. Queste ultime soluzioni, permettono di acquistare gradualmente e consolidare un prezzo medio di mercato, evitando errori di timing nell’entrata sul mercato.

I mercati finanziari sono un formidabile strumento per trasferire ricchezza dagli impazienti ai pazienti. Cit. Warren Buffet

Edoardo Basaglia

Ti piace essere un cliente fra tanti o ti piacerebbe essere IL cliente? Io ti accompagnerò nel cammino verso la gestione e tutela del tuo patrimonio. Accrescerai la tua conoscenza e consapevolezza finanziaria, partiremo dai tuoi obiettivi e pianificheremo la strada migliore per raggiungerli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.