Perdere soldi: come evitarlo in questo momento?

Non cedere all’emotività

Siamo di fronte ad un nuovo virus, sconosciuto fino a pochi giorni fa. Immobilizzerà il commercio e i trasporti per alcune settimane, questo farà perdere soldi alle aziende.

Però, noi privati, di fronte a questi eventi improvvisi, dobbiamo essere razionali e sapere che l’amigdala, una ghiandola presente nel nostro cervello, svilupperà l’istinto primordiale della paura e della fuga https://edoardobasaglia.com/lemotivita-determina-il-rendimento.

Se non riusciamo a tenere i nervi saldi e vendiamo i nostri investimenti, perdiamo soldi. Non è questo il momento per vendere. Se lo farai, starai male due volte: la prima perché hai perso, la seconda perché, per il nostro cervello, la percezione della perdita è doppia rispetto al guadagno. Equivale ad un dolore fisico https://www.focus.it/comportamento/psicologia/che-spavento-perdere-i-soldi.

Perché hai investito?

Hai investito perché hai l’obiettivo di fare crescere il tuo patrimonio nel medio o lungo periodo? Se si, non ti devi fare influenzare dai fatti di breve periodo.

Tutte le malattie hanno creato dei problemi nel breve periodo, chi più e chi meno. Però il mercato ha metabolizzato i problemi e li ha superati.

I mercati azionari nel breve termine possono rivelarsi volatili. Dal 1940 in poi, l’Indice S&P 500 ha registrato rendimenti annui negativi 18 volte (il 22,8% dei casi). Dal 1987 a oggi, l’indice Eurostoxx 50, che misura l’andamento delle azioni europee, ha chiuso l’anno con il segno meno 10 volte (il 31% dei casi).

Tuttavia, se si detengono investimenti in un’ottica di lungo termine (10 anni o più) la volatilità si riduce in modo sostanziale. Dal 1940 l’indice S&P 500 ha registrato solo due volte rendimenti a 10 anni negativi (2,9% dei casi).

Fonte: Bloomberg; Lipper; BlackRock®

Come puoi vedere, i mercati azionari non sono immuni dagli eventi catastrofici. Tuttavia, i mercati hanno sempre dimostrato una buona capacità di riprendersi e per questo motivo è importantissimo concentrarsi sul lungo termine.

L’importanza della diversificazione

Ovviamente non devi avere un rischio specifico su una singola azienda, casi come questo, possono compromettere il fatturato di un anno, di più anni o determinare anche il fallimento se si tratta di aziende giovani.

Se invece hai una diversificazione globale, nelle migliori aziende del mondo e nei migliori indici, dovrai solo sopportare il rischio congiunturale di breve periodo.

Carpe diem

Sfrutta il momento per investire la liquidità che hai. Gli operatori finanziari, approfittano di questi momenti per prendere beneficio dei risultati ottenuti nell’ultimo anno, vendendo. Fra alcuni giorni però rientreranno. Se perdi l’attimo perché vuoi aspettare la fine del panico, sarà troppo tardi. Il mercato sarà già ripartito.

Edoardo Basaglia

Ti piace essere un cliente fra tanti o ti piacerebbe essere IL cliente? Io ti accompagnerò nel cammino verso la gestione e tutela del tuo patrimonio. Accrescerai la tua conoscenza e consapevolezza finanziaria, partiremo dai tuoi obiettivi e pianificheremo la strada migliore per raggiungerli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.